Meglio Babbel o Memrise?

Tra le tante app per imparare le lingue, Memrise e Babbel emergono come due delle più popolari al mondo. Capire quale scegliere può essere un dilemma, soprattutto quando le loro offerte sembrano simili a un primo sguardo. Per questo ho deciso di mettere alla prova entrambe le piattaforme per fare chiarezza sui punti di forza e di debolezza di ognuna, e aiutarti a identificare il metodo didattico più adatto per raggiungere i tuoi obiettivi.

Punti di forza di Babbel

Per dare il via a questo confronto, iniziamo analizzando i punti di forza di Babbel rispetto a Memrise.

Grammatica chiara e accessibile

Il primo punto di forza di Babbel è la priorità data all’insegnamento della grammatica in modo efficace, a differenza di Memrise, dove passa in secondo piano.

Babbel non ti appesantisce con spiegazioni lunghe e tediose da imparare a memoria.

Al contrario, la grammatica è integrata in modo accessibile ed efficace nel resto delle lezioni. Per esempio, un esercizio grammaticale può consistere in una semplice spiegazione di una o due frasi, in italiano, su temi come i sostantivi femminili o la differenza tra aggettivi e avverbi. Poi, metti in pratica quanto imparato completando frasi di esempio, per assicurarti di aver afferrato il concetto.

Devo riconoscere a Babbel il merito dell’attenzione dedicata alla grammatica nelle loro lezioni e per la fruibilità e la chiarezza con cui viene presentata.

Riconosco a Babbel il merito di aver dedicato molta attenzione alla grammatica nelle loro lezioni, presentandola in modo chiaro e accessibile.

Meglio per sviluppare competenze verbali

Babbel è più efficace di Memrise nello sviluppare l’abilità di parlare. Gli esercizi verbali di Babbel mi sembrano più completi rispetto a quelli di Memrise, che si limita principalmente alla ripetizione isolata di parole e frasi.

Inoltre, la tecnologia di riconoscimento vocale di Babbel è più avanzata. Quindi, per fare pratica di conversazione, Babbel ha un vantaggio su Memrise.

Se però la pratica verbale è il tuo obiettivo principale, potresti considerare Pimsleur o Rocket Languages. Entrambi eccellono nel promuovere l’uso attivo della lingua in contesti di conversazione realistici, interagendo virtualmente con parlanti madrelingua.

Lezioni dal vivo con insegnanti qualificati

Un ultimo, notevole vantaggio di Babbel sono le sue lezioni live. Anche se non incluse nell’abbonamento base, meritano un’attenzione particolare.

Babbel organizza centinaia di lezioni settimanali in piccoli gruppi, perfette per ogni livello di apprendimento. Immagina classi intime, con non più di 6 studenti, dove ogni lezione dura circa un’ora e copre temi diversi.

La varietà di argomenti offerti è vasta e interessante, permettendoti di imparare mentre esplori temi che ti incuriosiscono.

Le lezioni live di Babbel sono un’ottima occasione per immergersi in argomenti specifici, interagire con compagni di corso e beneficiare dell’esperienza di insegnanti qualificati.

In più, grazie alla vasta gamma di lezioni disponibili, hai la libertà di scegliere gli orari che ti convengono, partecipando alle classi in base alla tua disponibilità.

Approfondimento: recensioni Babbel.

Punti di forza di Memrise

Dopo aver esplorato le qualità di Babbel, è il momento di vedere per cosa si distingue Memrise.

Video di madrelingua

Il primo punto di forza di Memrise è l’uso di video nelle loro lezioni, una caratteristica quasi unica in questo campo (esclusa l’app Busuu).

La possibilità di osservare il linguaggio del corpo, i gesti e l’intonazione nella pronuncia delle parole e delle frasi può essere molto utile. Ti permette di afferrare rapidamente le sottigliezze della lingua.

In definitiva, Memrise eccelle nel rendere l’apprendimento della lingua più coinvolgente e autentico grazie all’uso di video. Un approccio innovativo che merita un riconoscimento.

Questa modalità di apprendimento aiuta a cogliere le sfumature della lingua in modo più rapido ed efficace. Insomma, Memrise merita un plauso per come utilizza i video per rendere l’apprendimento della lingua più vivo e coinvolgente.

Centinaia di corsi su argomenti unici

Un altro punto di forza di Memrise è l’incredibile varietà di corsi, sia quelli creati dagli utenti sia quelli ufficiali dell’azienda.

Questa varietà ti permette di andare oltre le lezioni convenzionali e immergerti in argomenti di tuo interesse.

Con Memrise, il catalogo di contenuti è quasi inesauribile. Puoi creare un percorso di apprendimento della lingua basato sui tuoi interessi personali, mantenendo alta la curiosità e la motivazione.

Sessioni personalizzate

Un altro vantaggio di Memrise è la sua capacità di adattarsi ai tuoi ritmi. Puoi personalizzare la durata di ogni sessione di studio in base al tempo che hai a disposizione.

Se hai molto tempo libero, puoi intensificare le tue sessioni, arrivando a ripassare fino a 100 parole. Questo ti permette di fare rapidi progressi.

D’altra parte, se sei impegnato con il lavoro o con la famiglia e hai solo pochi minuti liberi al giorno, puoi impostare sessioni più brevi, con solo 5 parole per volta. In questo modo, puoi imparare una lingua nei ritagli di tempo.

Approfondimento: recensioni Memrise.

Costi

Prima di passare al verdetto finale, diamo una rapida occhiata ai prezzi delle due applicazioni.

Costo Babbel

Babbel offre quattro opzioni di abbonamento:

  • 3 mesi per 35,97 € (11,99 € al mese)
  • 6 mesi per 53,94 € (8,99 € al mese)
  • 12 mesi per 71,88 € (5,99 € al mese)
  • Lifetime (tutte le lingue a vita) per 239,99 €

Costo Memrise

I piani Memrise Pro sono:

  • 1 mese per 11,99 €
  • 12 mesi per 71,98 € (6,00 € al mese) 
  • Lifetime per 185,99 €

Tutti i piani Memrise Pro danno accesso a tutte le lingue.

I prezzi sono comparabili, quindi su questo fronte si può parlare di un pareggio. In generale, con un costo di 6 euro al mese per entrambi, sono una scelta accessibile e vantaggiosa in termini di qualità-prezzo.

Meglio Babbel o Memrise?

Dopo aver testato estensivamente entrambe le app, trovo che sia meglio Babbel: offre il programma più completo, e lezioni di qualità maggiore.

Se preferisci un percorso ben strutturato, corsi creati da esperti di didattica delle lingue, e un’attenta integrazione di grammatica e conversazione, Babbel potrebbe essere la scelta migliore per te.

Memrise rimane un’opzione valida. Se preferisci un approccio più informale, con contenuti di nicchia creati dagli utenti della comunità, e impari meglio con i video, Memrise potrebbe fare a caso tuo.

Entrambe sono ottime scelte.