Babbel vs Glossika

Nessuno vuole scoprire, dopo tre mesi, di aver scelto (e magari pagato) un’applicazione per imparare le lingue efficace o inadatta al proprio stile di apprendimento. È per questo che ho deciso di analizzare accuratamente le applicazioni di Babbel e Glossika, offrendoti una recensione esaustiva e dettagliata per aiutarti a scegliere la migliore per te.

Costi

Prima di addentrarci nel merito del confronto delle due applicazioni, vediamo brevemente i costi.

Babbel offre diversi piani di abbonamento tra cui scegliere, con prezzi che variano da circa 6 € a 12 € al mese, in base alla durata. In alternativa, Babbel offre anche un abbonamento a vita, che per circa 240 € dà accesso a tutte le lingue della piattaforma per sempre.

Per quanto riguarda Glossika, invece, sono disponibili due sole opzioni di abbonamento. Il primo è il Piano Base, al costo di circa $17 al mese, che comprende l’accesso a una sola lingua. Successivamente, c’è il Piano Pro, al prezzo di circa $31 al mese, che offre accesso illimitato alle oltre 60 lingue disponibili su Glossika. Se pagati annualmente, i due piani costano $160 e $300 rispettivamente.

Guardando al fattore economico, Babbel è chiaramente la scelta più conveniente, con un risparmio mensile che si aggira tra i 10 € e i 20 € rispetto a Glossika.

Come sono le lezioni

Dopo aver dato un’occhiata ai prezzi, passiamo ora al confronto delle lezioni offerte da Babbel e Glossika. 

Entrambe le app presentano lezioni brevi, di durata simile, dai 5 ai 15 minuti, adatte a chi non ha molto tempo per lo studio quotidiano.

Per quanto riguarda il formato delle lezioni, però, Babbel e Glossika prendono strade diverse. Entrambe le piattaforme adottano sistemi di ripetizione spaziata nei loro metodi di apprendimento, ma con approcci diversi.

Le lezioni di Glossika si basano su un metodo più diretto e ripetitivo. Vengono introdotte nuove parole e frasi, che si ripetono più volte, seguendo lo schema predefinito di “ripetizioni” di Glossika, fino a un’assimilazione completa del materiale.

Le lezioni di Babbel, al contrario, sono più variegate e stimolanti. A differenza di Glossika, dove prevale la ripetizione, Babbel offre una varietà di esercizi, inclusi flashcard, abbinamenti, dialoghi simulati, esercizi a completamento, pratica della pronuncia e molto altro.

Un punto di forza di Babbel è l’integrazione di nozioni di grammatica nelle lezioni, un aspetto assente in Glossika. Babbel integra note e suggerimenti grammaticali direttamente nelle attività, con riquadri esplicativi ed esercizi rapidi.

Punti di forza di Babbel

Dopo aver esaminato i prezzi e il formato delle lezioni, approfondiamo i vantaggi principali di Babbel rispetto a Glossika, e viceversa. Cominciamo con Babbel.

Lezioni varie e dinamiche

La prima cosa che colpisce di Babbel è la varietà e la rapidità delle lezioni. Sono notevolmente più coinvolgenti rispetto a quelle di Glossika. In una lezione potresti iniziare con delle flashcard basate su immagini, passare a un gioco di abbinamento, poi a un esercizio di completamento, e concludere con un dialogo simulato. E in un attimo, la lezione è già finita.

In più, la prossima lezione nella tua sequenza sarà presentata in un ordine diverso. Questa varietà di esercizi rende le lezioni particolarmente scorrevoli e, secondo me, contribuisce a rendere l’apprendimento della lingua più divertente.

Inoltre Babbel include molte immagini e grafiche nelle sue lezioni. Al contrario, Glossika non offre quasi nessuna componente grafica o immagine, una mancanza che può essere un limite per chi impara meglio attraverso la visualizzazione.

Riconoscimento vocale

Un ulteriore punto a favore di Babbel è la sua tecnologia di riconoscimento vocale. Durante gli esercizi di pratica orale, il software di Babbel analizza in tempo reale la tua pronuncia, suggerendoti di ripetere parole, frasi o intere sentenze in caso di errori di pronuncia.

È giusto menzionare che anche Glossika offre una funzionalità di registrazione, che ti permette di riascoltare la tua pronuncia di parole o frasi, ma la funzionalità si ferma qui.

Manca un feedback diretto. È sostanzialmente responsabilità dell’utente confrontare la propria pronuncia con quella dell’esempio fornito dal parlante nativo.

Babbel fornisce un feedback immediato e accurato sugli esercizi di pratica orale e sulla pronuncia. Questo rappresenta il vantaggio principale.

Grammatica efficace

A differenza di Glossika, Babbel dà grande importanza alla grammatica. Glossika sembra puntare maggiormente sull’identificazione e il riconoscimento di pattern, o schemi, per l’apprendimento della grammatica. Si tratta quindi di due filosofie didattiche diverse.

Alcuni linguisti, come il fondatore di Glossika, ritengono che non sia necessario studiare la grammatica per parlare una lingua straniera, mentre altri sono di opinione contraria. Dipende quindi dalla scuola di pensiero che si preferisce seguire.

Quello che posso confermare è l’efficacia con cui Babbel integra la grammatica nei propri corsi.

A differenza di altre app, Babbel non appesantisce le lezioni con spiegazioni grammaticali troppo lunghe e complicate. Il loro approccio è semplice, diretto e divertente.

Un tipico esercizio di grammatica su Babbel potrebbe includere una breve spiegazione di una o due frasi in italiano riguardante i sostantivi femminili, seguita da esercizi di completamente per confermare di aver afferrato il concetto. È un processo rapido e indolore.

Risorse aggiuntive

Babbel mette a disposizioni tante funzionalità e risorse aggiuntive. Glossika, invece, si limita al corso principale senza extra interessanti.

Babbel dà accesso a un’ampia varietà di strumenti, inclusi lezioni audio specializzate, podcast, giochi e una rivista digitale, per arricchire la propria esperienza di apprendimento.

Babbel propone anche lezioni dal vivo. Va precisato che queste richiedono un pagamento aggiuntivo, ma sono davvero efficaci. Sono disponibili centinaia di piccole classi di gruppo dal vivo ogni settimana, adatte a tutti i livelli di apprendimento e che coprono una varietà di argomenti.

Queste classi offrono un’opportunità eccezionale per approfondire temi di proprio interesse, interagire con altri studenti e ricevere feedback da insegnanti qualificati.

Dunque, considerando sia le lezioni dal vivo sia gli altri strumenti di apprendimento aggiuntivi, il programma di Babbel si rivela più completo e articolato rispetto a quello di Glossika.

Approfondimento: opinioni Babbel.

Punti di forza di Glossika

Dopo aver esaminato i vantaggi di Babbel, passiamo alle qualità distintive di Glossika.

Metodo essenziale e diretto

Se sei una persona pratica e concreta con una buona tolleranza alla monotonia, potresti trovare i programmi linguistici di Glossika più adatti a te e più efficaci rispetto a quelli di Babbel.

Questo perché Glossika elimina qualsiasi elemento superfluo e punta tutto sull’essenza dell’apprendimento linguistico: l’ascolto, la ripetizione e il frequente ripasso.

In sostanza, Glossika punta a farti assimilare e comprendere gli schemi linguistici anziché concentrarsi sullo studio delle regole grammaticali, in modo simile a come i bambini apprendono una lingua naturalmente.

Quindi, sebbene le lezioni di Glossika possano apparire semplici, possono essere estremamente efficaci nell’apprendimento di una nuova lingua, purché riesca a tollerare la loro natura più ripetitiva e monotona.

Sessioni di ripasso efficaci

Un altro punto di forza di Glossika sono le loro sessioni di ripasso, che considero superiori a quelle offerte da Babbel. Glossika, avanzando nel corso, ti incoraggia a ripassare regolarmente il materiale già appreso.

La caratteristica distintiva di Glossika è l’uso dell’intelligenza artificiale per personalizzare il processo di ripasso. La loro tecnologia predice quando stai per dimenticare una determinata frase o pattern e, prima di arrivare a quel punto, li inserisce nella sessione di ripasso successiva.

Le sessioni di ripasso di Babbel, invece, si basano esclusivamente sulla tua cronologia di risposte corrette ed errori nelle lezioni, senza una componente predittiva.

Più lingue

Il mio ultimo punto potrebbe non essere rilevante per tutti, considerando che Babbel propone corsi per le lingue più richieste come inglese, tedesco, francese, spagnolo, francese e portoghese, ma è degno di nota che Glossika offre corsi per più di 60 lingue.

Va sottolineato che tutti i corsi Babbel sono creati su misura per utenti italiani. Con Glossika, invece, i corsi sono pensati per chi conosce l’inglese, senza la minima spiegazione o traduzione in italiano.

Tuttavia, se sei interessato a lingue meno comuni, come il coreano, il thailandese, l’armeno o l’estone, non hai altra scelta che optare per Glossika.

Approfondimento: opinioni Glossika.

Verdetto finale: meglio Babbel o Glossika?

Ecco il verdetto finale: meglio Glossika o Babbel per imparare una nuova lingua? Dopo aver provato entrambi i programmi, la mia preferenza va a Babbel.

Anche se il metodo di apprendimento basato sulla ripetizione intensiva di Glossika e le sessioni di ripasso potenziate dall’intelligenza artificiale sono validi, credo che Babbel offra un programma linguistico più completo e stimolante.

Le lezioni di Babbel sono molto efficaci nel catturare l’attenzione, la loro tecnologia di riconoscimento vocale è di prim’ordine, e mi piace il modo in cui hanno integrato la grammatica nel loro programma. Inoltre, le numerose risorse extra disponibili aggiungono un valore significativo.

In definitiva, Babbel mi sembra la scelta migliore. I loro corsi non sono solo efficaci nell’apprendimento, ma sono anche divertenti, aspetto fondamentale quando si tratta di imparare qualcosa di nuovo e impegnativo.