Nuove Pratiche Fest - 3° Ed - 14 e 15 Marzo 2017

Progetto grafico di Studio Super Santos per NUOVE PRATICHE FEST          _

14, 15 MARZO 2017 - Ecomuseo Mare Memoria Viva - Galleria di Arte Moderna - Palermo

NUOVE PRATICHE FEST - MUSEI COME IL MIELE

INFO

Che cosa può essere oggi un museo? Come cambiano il suo statuto e il suo ruolo nella complessità della società contemporanea? Come può diventare un luogo dove la cultura è davvero aggregazione, divulgazione, inclusività, partecipazione? E come ripensare la sua funzione formativa?

Le nuove pratiche del museo come spazio culturale sono il tema di questa terza edizione, in collaborazione con il Servizio Musei e Spazi Espositivi del Comune di Palermo e Civita Sicilia.
Sono domande che per due giorni animeranno incontri e workshop di organizzazioni e operatori della cultura, guardando non solo ai musei ma a tutti gli spazi e ai beni culturali: biblioteche, teatri, centri civici, case di quartiere.

Siamo tutti dentro un flusso di profondi cambiamenti sociali e politici globali che rendono ancora più chiaro come per costruire occasioni di relazione, comunità, non-paura e strumenti per interpretare il mondo sia da sempre fondamentale il ruolo dei soggetti e dei luoghi della cultura.

Il simbolo di questa edizione è l’alveare, perché per noi il museo del futuro è partecipativo, operoso, collaborativo. Un laboratorio di nuove pratiche di narrazione e comprensione di sé e del mondo, di costruzione collettiva di senso, di progettazione educativa in cui condividere relazioni e domande aperte. Il museo è un luogo dove una comunità può produrre il suo nutrimento. Il posto del miele.

CHI SIAMO

IDEATO DA

CLAC è un’impresa culturale impegnata in progetti di comunità e valorizzazione. Adattarsi a contesti mutevoli è, ed è stata, la cifra distintiva del nostro lavoro, per questo crediamo nelle comunità resilienti e ci impegnamo perché capacità di progettazione e innovazione culturale siano base di cambiamento del nostro territorio… segue su www.clac-lab.org

Pescevolante transmedia progetta e cura formati e contenuti creativi – eventi, spazi e oggetti transmediali materiali o immateriali – integrando content strategy e problem setting/solving in una visione etica dell’impresa culturale… segue su www.pescevolante.it

ADVISORY BOARD

Alessandra Gariboldi
Maria Chiara Ciaccheri
Neve Mazzoleni
Emmanuele Curti
Simone Arcagni

PROMOSSO DA

Assessorato alla Cultura Comune di Palermo – Servizio Musei e Spazi Espositivi

WORKSHOP

Il festival vuole essere un’occasione di approfondimento pratico e teorico e di confronto orizzontale con esperti e portatori di pratiche ed esperienze da condividere per favorire la creazione di alleanze, co-progettazioni, nuove idee da sviluppare nell’ambito della fruizione museale.
I due workshop su accessibilità e costruzione di relazioni con i diversi pubblici forniscono strumenti di lavoro e ideazione utili non solo a chi lavora specificamente con i musei ma, più in generale, agli operatori culturali che vogliono sviluppare progetti culturali aperti e inclusivi.
La partecipazione ai workshop è gratuita ma il numero dei posti è limitato. Per partecipare compilare il form.

Martedì 14 marzo dalle 09.30 alle 13.30 || COMPLETO iscrizioni chiuse

L’accessibilità al museo: un sistema complesso di prospettive sovrapposte

L’accessibilità museale, intesa quale disciplina di pratiche fisiche, sensoriali, cognitive, obbliga i professionisti della cultura ad interrogarsi attentamente sul ruolo del museo e sull’efficacia della propria mediazione con riferimento a tutti i visitatori. Occuparsi di accessibilità vuole dire analizzare attentamente il museo (o qualsiasi altro spazio di fruizione culturale), nell’offerta di proposte che non siano da intendersi solo come strumento accessorio ed esclusivo per alcuni. La sfida che pone questa materia, infatti, offre l’opportunità per scardinare numerosi pregiudizi relativi ai temi della percezione, in primis dello spazio, spesso proprio a partire dal principale che l’associa quasi esclusivamente a pubblici con disabilità.

> Introduzione al tema e racconto delle pratiche di inclusione in corso alla Galleria d’Arte Moderna di Palermo
> Workshop di sperimentazione e riflessione critica

Maria Chiara Ciaccheri è consulente, facilitatrice e formatrice, specializzata in Learning and Visitor Studies in Museums and Galleries presso l’Università di Leicester (UK). Collabora con numerosi istituzioni e musei italiani occupandosi soprattutto di formazione museale sui temi dell’accessibilità, dell’interpretazione e della facilitazione dei processi di apprendimento cognitivo dei pubblici adulti. Socia di ABCittà, è fra i referenti del progetto sull’accessibilità cognitiva Museo per tutti e per Tandem Europe. Collabora con le testate cheFare.com e Artribune.com

Con la partecipazione di Antonella Purpura, direttrice GAM Palermo

I POSTI DISPONIBILI PER QUESTO WORKSHOP SONO TERMINATI, SE SEI INTERESSATO COMPILA IL FORM E TI CONTATTEREMO PER LE PROSSIME OCCASIONI FORMATIVE

Nome *

Organizzazione

E-mail *

Link

Motivazione

* Campi obbligatori.

Mercoledì 15 marzo dalle 09.30 alle 13.30

Principi e strategie per impostare un piano di audience development efficace

Cosa è l’audience development? Perché ci serve? Su quali principi si basa? Quali sono le caratteristiche fondamentali di una efficace strategia di Audience Development? Che cosa vuole dire mettere il pubblico al centro della nostra organizzazione? Quali competenze servono per farlo? Da dove posso partire per fare audience development per la mia organizzazione? Per avvicinare più cittadini alla cultura, anche le organizzazioni culturali devono essere pronte a cambiare per coinvolgere di più e meglio il proprio pubblico., perché sPer farlo servono competenze specifiche per promuovere in modo efficace l’accesso e la partecipazione culturale. Serve un cambiamento radicale e nuove competenze

> Introduzione al tema e racconto delle pratiche di audience development dei musei e spazi culturali partecipanti al progetto ADESTE
> Workshop di confronto, co-ideazione e riflessione critica

A cura di Alessandra Gariboldi (ricercatrice Fondazione Fitzcarraldo) e Antonia Silvaggi (Melting Pro) con Cristina Alga (Clac) e gli altri partecipanti al progetto Europeo ADESTE. Promosso dalla Fondazione Fitzcarraldo, combinando attività di ricerca e formazione, azioni strategiche di diffusione e di advocacy e sperimentando metodologie innovative, ha diffuso per la prima volta in Italia i principi e le pratiche dell’AD dando voce a una vasta gamma di stakeholder nel campo della cultura.
www.adesteproject.eu

Nome *

Organizzazione

E-mail *

Link

Motivazione

* Campi obbligatori.

PROGRAMMA

9 marzo – Anteprima
La cultura in trasformazione. L’innovazione e i suoi processi.
A cura di cheFare
Ecomuseo Mare Memoria Viva
ore 18.00

14 e 15 marzo – Festival
Nuove Pratiche Fest III edizione
Musei come il miele
A cura di Clac e Pescevolante
Ecomuseo Mare Memoria Viva e GAM

16 marzo – Evento speciale
#unfuturomaivisto. Visioni e storie di un’Italia che può cambiare
A cura di Fondazione conILSUD
Ecomuseo Mare Memoria Viva
ore 18:30

DOVE

Ecomuseo Mare Memoria Viva

EX DEPOSITO LOCOMOTIVE DI SANT’ERASMO

Via Messina Marine, 27 – Palermo
vai alla mappa

L’ecomuseo Mare Memoria Viva è un presidio culturale in evoluzione fatto di racconti, memorie e documentazione sul mare, su Palermo e le sue trasformazioni, sui suoi abitanti e luoghi.
E’ l’unico ecomuseo in città, l’unico con exhibit multimediali e interattivi e l’unico spazio dedicato a raccontare con la partecipazione degli abitanti, la storia del mare e delle trasformazioni urbane e sociali di Palermo.
Mare Memoria Viva è un progetto di innovazione cultural- based per la rigenerazione della costa e l’inclusione sociale: offre servizi educativi per scuole e università e promuove cittadinanza attiva, cultura non elitaria, riflessioni critiche sulla città, divulgazione scientifica e culturale in senso ampio.
Mettiamo al centro le persone, il dono e l’uso che fanno dello spazio e delle storie. L’ecomuseo cambia e prende forme diverse secondo le diverse energie che lo abitano.
MARE MEMORIA VIVA nasce da un progetto di CLAC, impresa culturale no profit con base a Palermo in partnership con la Fondazione CONILSUD e il Comune di Palermo. Oggi l’ecomuseo è co-gestito con un’innovativa formula di partnership pubblico-privata da CLAC, dall’ass.ne Mare Memoria Viva e il Servizio Musei e Spazi Espositivi dell’Ass.to alla Cultura del Comune.
Ecomuseo Mare Memoria Viva, Ex Desposito Locomotive di Sant’Erasmo, via Messina Marine 20, Palermo.

GAM

GALLERIA DI ARTE MODERNA

Via Sant’Anna, 21 – Palermo
vai alla mappa

testo GAM

CONTATTI

CLAC

via Re Federico 23
90138 – Palermo
Tel +39 091 84 30 492
Email info@clac-lab.org
www.clac-lab.org

Ospitalità

Se vuoi venire al festival e cerchi dove dormire contatta il nostro partner visitpalermo e ti aiuteremo a trovare una sistemazione info@visitpalermo.it

leggi l'eBook multimediale dell'edizione 2014

Un tentativo di risposta collettiva alla domanda «Che cos’è innovazione culturale?», a partire dai contributi dei partecipanti alla prima edizione del NUOVE PRATICHE FEST.

scarica

leggi l'eBook multimediale dell'edizione 2015

Il tema della rigenerazione degli spazi, affrontato nel corso della scorsa edizione “Nuove Pratiche CON IL SUD”.

scarica

PROMOTORI

clac-sito
ecomuseo-sito
palermo-sito
gam-sito

PARTNER

civitaSicilia
fondazioneSUD-sito
visit-sito
bisso-sito

MEDIAPARTNER

emerging_series-sito
chefare-sito
giofon-sito